Skip to main content

An: Consiglio di amministrazione di Coop

Lettera aperta al Consiglio di amministrazione della cooperativa Coop

Deutsche Version: https://act.campax.org/p/coop
Version française: https://act.campax.org/p/coop-fr

***

Gentili membri del Consiglio di amministrazione della cooperativa Coop

Coop è una cooperativa. Ma i suoi 2,5 milioni di membri non hanno nulla da dire. L'unico organo democratico, il consiglio regionale, viene silenziosamente confermato in una finta elezione ogni quattro anni. La nomina dei candidati e delle candidate è del tutto intransigente e difficilmente può essere influenzata dai membri della cooperativa. L'associazione detailwandel.ch ha voluto cambiare questa situazione. La sua campagna «Coop - da noi, per noi» mirava a realizzare delle vere elezioni democratiche alla Coop.

Voi, cari membri del Consiglio d'amministrazione, avete stroncato sul nascere questo progetto con la modifica a breve termine del regolamento elettorale del 23.9.2020. Se i soci e le socie della Cooperativa vogliono nominarsi quali candidati/e per il Consiglio regionale, devono ora raccogliere oltre 150’000 firme a mano da altri/e soci/e della Cooperativa entro 15 giorni. Se prima le elezioni aperte e democratiche erano molto difficili, ora sono semplicemente impossibili. In confronto: una raccolta di firme di successo alla Coop è oggi 30 volte più difficile che in un referendum nazionale.

Noi firmatari/e ci rammarichiamo molto che rifiutate di permettere ai suoi 2,5 milioni e mezzo di membri di partecipare alla cogestione. Le cooperative si caratterizzano proprio per il fatto che i loro soci e le loro socie hanno una democratica e diretta voce in capitolo e possono contribuire a determinare la strategia aziendale. Vi invitiamo pertanto a cogliere l'opportunità e ad avviare un cambiamento democratico all'interno della cooperativa Coop.

Vi invitiamo a,
- ritirare l'inasprimento del regolamento elettorale adottato il 23.9.2020;
- avviare un cambiamento democratico in Coop e di assegnare un terzo dei seggi nei Consigli regionali ai/alle propri/e dipendenti, produttori e fornitori e un terzo ai consumatori/trici in elezioni libere.

Cordiali saluti

I firmatari e le firmatarie

Warum ist das wichtig?

Coop è la più grande cooperativa della Svizzera con oltre 2,5 milioni di soci e di socie. Ma i suoi membri non hanno nulla da dire. I/Le dipendenti, l'ambiente, i/le consumatori/trici e i fornitori soffrono tutti in base all'attuale politica aziendale, mentre l'azienda realizza milioni di profitti.

L'associazione detailwandel.ch voleva cambiare questa situazione. Con la campagna «Coop - da noi, per noi» l'associazione voleva realizzare le prime elezioni democratiche alla Coop. Con questa democratizzazione, si volevano perseguire tre obiettivi:
- Una strategia coerente per il clima per Coop;
- Migliori condizioni di lavoro per i/le dipendenti;
- Prezzi equi per produttori, fornitori e consumatori/trici.

Con la modifica del regolamento elettorale, il Consiglio d'amministrazione di Coop ha reso praticamente impossibile un'elezione aperta e democratica del Consiglio regionale. Campax è delusa da questa procedura antidemocratica di Coop. Siamo solidali con detailwandel.ch e per questo, con questa lettera aperta, invitiamo Coop a democratizzare le sue strutture. Per una vera cooperativa Coop democratica!

Neuigkeiten

2020-10-09 21:35:13 +0200

100 Unterschriften erreicht

2020-10-05 18:45:58 +0200

50 Unterschriften erreicht

2020-10-05 14:17:46 +0200

25 Unterschriften erreicht

2020-10-05 12:50:12 +0200

10 Unterschriften erreicht