Skip to main content

An: Il Parlamento svizzero

#NessunPassoIndietro - La soluzione dei termini non nel diritto penale, ma in quello sanitario

#NessunPassoIndietro - La soluzione dei termini non nel diritto penale, ma in quello sanitario

https://vimeo.com/727034835

Negli Stati Uniti, il diritto all'aborto è stato enormemente indebolito dalla sentenza della Corte Suprema. Ma anche in Svizzera gli oppositori all'aborto, tramite delle iniziative, mirano ad intaccare i nostri diritti fondamentali. Quello che chiediamo è: nessun passo indietro!

Al contrario, anche da noi c'è ancora molto da fare: la regolamentazione dei termini è oggi disciplinato dal diritto penale. Noi riteniamo che non debba rientrare in questo ambito, ma nel diritto sanitario. Solo in questo modo, infatti, possono essere approvate anche altre leggi che offrano sostegno alle persone che affrontano un aborto. L'aborto non ha nulla a che fare con il diritto penale.

Warum ist das wichtig?

La parità non viene da sé. Il movimento femminista ha dovuto riconoscerlo da tempo. Tutti i progressi sono il risultato di una lunga e dura lotta combattuta dalle femministe prima di noi. Dall'ottenimento del diritto di voto, all'introduzione dell'assicurazione per la maternità o al divieto di stupro nel matrimonio; sono tutte loro eredità.

La soluzione dei termini consente l'aborto fino alla dodicesima settimana di gravidanza. Un diritto fondamentale che permette alle donne di prendere una decisione autonoma per la propria vita. Con il ribaltamento della sentenza Roe vs. Wade negli Stati Uniti, milioni di donne sono private dell'accesso ad un aborto sicuro. In tutto il mondo, gli oppositori dell'aborto stanno acquisendo slancio. Ed è così anche in Svizzera. Recentemente sono state lanciate delle iniziative popolari che mirano a limitare i nostri diritti fondamentali. Da quanto emerge da diversi sondaggi condotti dai media, i lettori e le lettrici sono per lo più d'accordo con tali iniziative e queste tendenze sono pericolose.

Sono una parte dell'involuzione che riscontriamo attualmente nel campo dell'uguaglianza. Le nostre richieste di riforma del diritto penale sessuale, del lavoro di cura non retribuito o dei salari vengono ignorate. Al contrario, la realtà della vita delle donne peggiora, ad esempio con l'innalzamento dell'età pensionabile, mentre i nostri diritti fondamentali, con la limitazione del diritto di aborto, vengono compromessi.

Questi sviluppi, come il divieto di aborto negli Stati Uniti, fanno arrabbiare anche te? Rattristano anche te? Ti senti impotente? Insieme possiamo evitare questi passi indietro! Per questo dobbiamo unirci e organizzarci. Mostra subito alle forze retrograde che noi siamo di più. Assumiamoci la responsabilità di permettere ad ogni persona di decidere del proprio corpo.

Il tuo corpo non è una questione di Stato. La tua integrità fisica e mentale è una questione personale! Davvero solo tua! Firma subito questo appello per far capire agli oppositori all'aborto: nessun passo indietro!

Neuigkeiten

2022-07-09 16:10:40 +0200

100 Unterschriften erreicht

2022-07-09 13:01:14 +0200

50 Unterschriften erreicht

2022-07-09 12:14:05 +0200

25 Unterschriften erreicht

2022-07-09 11:52:41 +0200

10 Unterschriften erreicht