Skip to main content

To: Consiglio degli Stati e Consiglio Federale

Tagli al Campionato Europeo Femminile? Cartellino rosso per il Consiglio Federale!

Il Campionato Europeo Femminile 2025 è un progetto di punta per il calcio svizzero e per la promozione delle donne nel calcio. Si tratta del più grande evento sportivo femminile in Europa. La decisione del Consiglio Federale di tagliare i fondi per l'EURO femminile da 15 milioni a 4 milioni calpesta ancora una volta la parità nel calcio (1). Non lo accettiamo! Perché uguaglianza significa anche parità di risorse.

Chiediamo che il Parlamento sostenga il Campionato Europeo Femminile con un contributo adeguato! I 15 milioni erano già troppo pochi. Dato che l'EURO 2008 maschile è stato sostenuto con 82 milioni, l'importo per l'EURO femminile (meno i 37 milioni per i costi di sicurezza) (2) avrebbe dovuto essere più vicino ai 40 milioni. Chiediamo al Parlamento di garantire i fondi necessari per un torneo indimenticabile. Chiediamo più di un semplice sport di alto livello: più risorse, più riconoscimento e più visibilità per tutte le atlete. Questo è l'unico modo per raggiungere finalmente la parità nello sport.

I Campionati Europei si svolgeranno l'anno prossimo. Il Parlamento ha ancora la possibilità di rivedere la decisione sui finanziamenti. Ecco perché dobbiamo fare pressione affinché i Campionati Europei Femminili siano finanziati in modo adeguato. Firma ora questa petizione per dimostrare al Parlamento il tuo sostegno al calcio femminile e al Campionato Europeo 2025. Più siamo, più forte sarà il segnale.

Why is this important?

In Svizzera oltre 41’100 ragazze e donne sono tesserate come calciatrici. In soli due anni, il numero di tesserate è aumentato addirittura del 30% (3). Inoltre, sono migliaia le donne che ripensano con piacere a un periodo di attività in una squadra di calcio come calciatrici o tifose. Un Campionato Europeo in casa come evento principale ha un enorme effetto di stimolo sulla promozione dei giovani talenti e sul riconoscimento delle atlete nella società.

Il calcio femminile non è utile solo dal punto di vista sociale, ma anche da quello economico. Ma questo richiede anche investimenti. L'Inghilterra ha registrato un fatturato di 90 milioni di franchi agli ultimi campionati europei. Hanno riconosciuto il potenziale non sfruttato e la crescita di giocatrici e tifose junior in una fase iniziale. Anche la Coppa del Mondo in Australia e Nuova Zelanda nel 2023 ha battuto i record di spettatori negli stadi e in TV. Questo dimostra che un piccolo paese con le risorse necessarie può organizzare un grande evento e accendere l'entusiasmo per il calcio femminile tra la popolazione.
Vogliamo fare lo stesso anche noi! Ma i 4 milioni del Consiglio Federale non sono sufficienti. Non bastano come riconoscimento alle giocatrici della nostra nazionale. Non bastano per dare ai Campionati Europei la visibilità che meritano. E non bastano nemmeno per ospitare una comunità calcistica internazionale. In qualità di paese ospitante, abbiamo il dovere di organizzare una festa per la comunità calcistica femminile europea e di rendere il Campionato Europeo un'esperienza indimenticabile con stadi esauriti!

Per garantire un finanziamento adeguato anche dopo i Campionati Europei, chiediamo al Consiglio Federale di trasformare le parole vuote in azioni e di promuovere effettivamente le donne e le ragazze nello sport (4). È proprio questo il momento di sfruttare lo slancio del Campionato Europeo Femminile e di investire risorse nel calcio femminile. Per le pari opportunità e il fair play nello sport.

Fonti/note:

1) Il Comitato per la Scienza, l'Educazione e la Cultura del Consiglio degli Stati ha voluto far passare la proposta di destinare più fondi. I fondi saranno utilizzati per la comunicazione nazionale, il finanziamento di biglietti combinati, la mobilità sostenibile e la promozione del turismo.
(https://www.srf.ch/news/schweiz/4-millionen-fuer-frauen-em-fussball-expertin-das-ist-eine-ohrfeige-fuer-den-sport )

2) "Naturalmente, l'Europeo femminile non ha bisogno della stessa quantità di denaro per la sicurezza", afferma (Corina) Gredig. Nel 2008 sono stati stanziati circa 37 milioni di euro per questo settore:
(https://www.tagesanzeiger.ch/nur-4-millionen-fuer-frauen-em-2025-bund-streicht-budget-zusammen-984711632850 )

3) "Il calcio femminile svizzero sta vivendo un boom senza precedenti. Il numero di ragazze e donne tesserate in Svizzera è passato da 31’400 a oltre 41’100 nel giro di due anni. Ciò rappresenta un aumento di oltre il 30%. 1028 dei 1400 club svizzeri hanno almeno una giocatrice tesserata tra le loro fila e oltre 440 club hanno squadre femminili. Il 25% delle giocatrici tesserate provenienti da 140 nazioni ha un passaporto straniero". Citazione SFV (https://www.football.ch/sfv/news-seite/rekord-ueber-41-000-registrierte-spielerinnen-in-der-schweiz.aspx)

4) "L'obiettivo è quello di aumentare il numero di ragazze e giovani donne attive nello sport e di incrementare la professionalizzazione delle strutture del calcio femminile." Citazione del Consiglio Federale (https://www.admin.ch/gov/de/start/dokumentation/medienmitteilungen.msg-id-99891.html )

Categories

Links

Updates

2024-03-10 09:44:03 +0100

100 signatures reached

2024-03-09 03:59:09 +0100

50 signatures reached

2024-03-08 21:36:14 +0100

25 signatures reached

2024-03-08 20:19:20 +0100

10 signatures reached