An: Ignazio Cassis, Presidente della Confederazione Svizzera

Decretate il sig. Salvini persona non grata in Svizzera!

Decretate il sig. Salvini persona non grata in Svizzera!

Matteo Salvini, membro del Senato italiano, è un sostenitore irriducibile del despota russo Vladimir Putin.

Nel 2017, sulla Piazza Rossa di Mosca, Salvini ha celebrato il suo idolo, indossando una maglietta con il ritratto di Putin come eroe di guerra.

Nel 2018, nell'intervista "Hardtalk" della BBC a Stephen Sackur, Salvini ha letteralmente dichiarato: "Io ammiro Putin".

Salvini deve essere ritenuto politicamente complice di tutte le atrocità di Putin - passate, presenti e future - come i crimini di guerra contro civili innocenti, tra cui migliaia di bambini, in Ucraina, così come la tortura e l'abuso di manifestanti e dissidenti, e le esecuzioni extragiudiziali di rinnegati sul territorio nazionale e all'estero.

Presidente Ignazio Cassis, le chiediamo quindi di decretare Salvini persona non grata in Svizzera. Secondo l'articolo 9 della Convenzione di Vienna sulle relazioni diplomatiche, una persona può essere decretata non grata o non accettabile prima di arrivare sul territorio dello Stato ricevente.

Ai sensi dell'articolo 33 della Costituzione federale svizzera, ogni persona, indipendentemente dall'età, dal sesso, dalla nazionalità e dal luogo di residenza (in Svizzera o all'estero), può lanciare e firmare una petizione.

Warum ist das wichtig?

Le elezioni parlamentari in Italia si terranno il 25 settembre 2022. La Repubblica italiana, membro fondatore dell'Unione europea, potrebbe trovarsi di fronte a una vittoria schiacciante delle forze populiste di destra.

Il partito di Matteo Salvini, La Lega, ha formato un'alleanza elettorale con il partito di Giorgia Meloni, Fratelli d'Italia, emerso dal partito neofascista "Movimento Sociale Italiano" e attualmente in testa ai sondaggi elettorali.

Entrambi i partiti sostengono posizioni protezionistiche, nativiste e suprematiste. La Meloni sostiene l'idea che l'UE e il filantropo ungherese-americano George Soros siano dietro a un piano di "sostituzione etnica", riecheggiando la teoria dell'estrema destra di una "grande sostituzione" (The Economist, 10 settembre 2022). Salvini chiede la fine delle sanzioni contro la Russia (The Telegraph, 4 settembre 2022).