Skip to main content

An: Presidente della Confederazione svizzera Guy Parmelin

Boicottaggio delle Olimpiadi invernali del 2022 a Pechino

Boicottaggio delle Olimpiadi invernali del 2022 a Pechino

Egregio Presidente della Confederazione Parmelin,

- in considerazione delle gravi violazioni dei diritti umani in Cina, non invii alcuna rappresentanza ufficiale svizzera alle Olimpiadi invernali del 2022 a Pechino.

- Chieda a Swiss Olympic di fare una dichiarazione vincolante su come garantirà il rispetto dei diritti umani degli atleti e delle atlete svizzeri/e prima e durante i Giochi Olimpici del 2022 e sensibilizzarli sulla situazione in Cina.

- Contatti il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) e sollevare la questione del rispetto dei diritti umani durante i Giochi Olimpici e sollecitare il CIO a redigere un rapporto vincolante sulle misure previste prima dei Giochi.

Warum ist das wichtig?

Dopo le Olimpiadi estive del 2008 a Pechino, anche le Olimpiadi invernali del 2022 sono previste in Cina. Questo nonostante il fatto che la situazione dei diritti umani in Cina sia peggiorata in modo drastico e che la Repubblica Popolare non abbia mantenuto le sue promesse del 2008 riguardo al rispetto dei diritti umani. Tutte le speranze e le aspettative del CIO e della comunità internazionale, compresa la Svizzera, ovvero che l'assegnazione dei Giochi a Pechino avrebbe portato a un miglioramento della situazione dei diritti umani sono state gravemente deluse.

- Come segno contro l'oppressione della Cina e le Olimpiadi di Pechino, le proteste hanno avuto luogo in tutto il Tibet nel 2008. Queste sono state represse nel sangue dalle forze di sicurezza cinesi. Di conseguenza, l'apparato di sorveglianza e repressione in Tibet è stato massicciamente rafforzato.

- Dal 2009, oltre 150 tibetani/e si sono immolati/e per protestare contro l'oppressione e l'occupazione illegale cinese del Tibet. Più di mezzo milione di tibetani/e sono vittime del lavoro forzato. Oltre un milione di nomadi/e tibetani/e sono stati/e trasferiti/e con la forza.

- Nel Turkestan orientale, più di un milione di uiguri/e e membri di altre comunità musulmane sono imprigionati/e in campi di rieducazione, dove sono sottoposti a indottrinamento politico e diventano vittime di gravi crimini violenti come stupri, torture e sterilizzazioni forzate. Le persone imprigionate sono costrette al lavoro forzato nelle fabbriche industriali. Gli Stati Uniti, il Regno Unito, il Canada e i Paesi Bassi, così come esperti/e indipendenti, concludono che è in corso un genocidio del popolo uiguro.

- A Hong Kong, i diritti fondamentali sono stati gravemente ridotti con l'introduzione della nuova legge sulla sicurezza nazionale. La libertà di stampa e di espressione, così come l'indipendenza del potere giudiziario, sono sotto attacco diretto.

Wie die Unterschriften übergeben werden

Consegna personale alla fine di agosto.


Ich habe unterzeichnet, weil...

  • Perchè mi sembra giusto!!!

Neuigkeiten

2021-07-07 20:10:19 +0200

100 Unterschriften erreicht

2021-07-07 14:12:06 +0200

50 Unterschriften erreicht

2021-07-07 12:32:52 +0200

25 Unterschriften erreicht

2021-07-07 12:10:02 +0200

10 Unterschriften erreicht